Escursioni giornaliere

L'emozione della natura, la magia della scoperta

Passeggiate ed escursioni giornaliere: l’attività più rilassante per scoprire lo spettacolo della natura divertendosi ed emozionandosi.
Le nostre escursioni giornaliere si svolgono quasi sempre nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini o in altre bellissime zone dell’Umbria, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nell’Appennino reatino.ossia la zona che conosciamo ed amiamo di più. Un’escursione, anche se solo di un giorno, con una guida locale, è il modo migliore per conoscere, apprezzare e vivere appieno un territorio in piena sicurezza.

Valnerina: borghi, abbazie e natura avvolgente!

Giorno: 11/12/2022

Tra borghi medievali (alcuni abbandonati) e natura rigogliosa fino all’incredibile abbazia di San Pietro in Valle che visitiamo con guida specializzata e poi, sull’altro lato del Nera, fino ad Umbriano e Ferentillo.
La Valnerina è un vero gioiello paesaggistico, culturale e ambientale nel cuore più autentico e selvaggio dell’Umbria. Ancora poco conosciuto e valorizzato, è ricchissimo di storia e tradizioni, costellata di borghi medievali arroccati sui versanti ai lati del fiume Nera e di antiche, bellissime abbazie. Ma è soprattutto l’ambiente naturale composto

read more

L'ex ferrovia Spoleto Norcia, il tratto più spettacolare con arrivo a Spoleto!

Giorno: 17/12/2022

Tra ponticelli e gallerie, un percorso natura fuori dall’ordinario su un tratto del tracciato di una delle ferrovie dismesse più belle d’Europa. Nella seconda parte si lascia il percorso della ferrovia per un antico bellissimo sentierio che ci porterà direttamente a Spoleto. Sospesi tra la storia, la natura rigogliosa della Valnerina e della Valle Umbra! Un’escursione non tanto breve, ma facile e meravigliosa!

read more

Gubbio: dal centro storico, all'acquedotto medievale attraverso l'abbazia ed i monti...e l'albero di Natale più grande del mondo!!

Giorno: 18/12/2022

Dal centro storico di Gubbio, uno dei gioielli medievali umbri, attraverso i vicoli più suggestivi e importanti usciamo attraverso l’antica mulattiera per arriviamo all’abbazia di San’Ubaldo, dove sono conservati i ceri simbolo della città e della regione Umbria e poi sull’antica rocca del monte Ingino da cui si gode di un panorama mozzafiato. Da qui, attraverso bellissimi boschi e pinete, sfruttando il bellissimo percorso dell’acquedotto medievale sospeso sulla gola del Bottaccione, torniamo al centro

read more