SICILIA EST…PER MARI E MONTI!

SICILIA EST…PER MARI E MONTI!

Parco Regionale dei Monti Nebrodi, Parco e sito Unesco dell’Etna, R.N.O. e sito Unesco di Pantalica, Oasi Avifaunistica di Vendicari, Siracusa (Ortigia), Area Marina Protetta del Plemmirio

Un viaggio escursionistico basato sulla pluralità degli scenari tipici del settore orientale della Sicilia, attraverso la variegata sequenza di ambienti montani, fluviali, vulcanici, carsici, marini e al contempo di culture e tradizioni gastronomiche, per andare dritti all’essenza di una regione dagli infiniti caratteri.
Due parchi regionali, tre riserve naturali e due siti Unesco, luoghi normalmente poco conosciuti, altri più rinomati ma generalmente visitati con la modalità “fai da tè”, raramente guidati da una guida locale e fruiti in modo intimo.
Viaggeremo lungo l’oriente siciliano passando rapidamente dai laghi altomontani alle grotte di scorrimento lavico, dai canyon solcati da fiumi perenni alle oasi avifaunistiche in zone umide, dai boschi di pino nero alle coste rocciose frastagliate con sentieri a picco sul mare.
Gli spostamenti per raggiungere le varie tappe, mai troppo lunghi e a bordo di minibus privato sempre al seguito, laddove richiesto e possibile prevederanno brevi soste in piccoli paesi, borghi, posti lungo il nostro itinerario di viaggio.
L’accoglienza avverrà in aziende agrituristiche e in piccole strutture a conduzione familiare, le stesse che forniranno tutti i pasti, compresi quelli “al sacco”, con evidenti vantaggi in termini di tempo e soprattutto di qualità.

giorno 1
Arrivo
Punto di incontro con la guida sarà l’Aeroporto di Catania in cui in minibus lasceremo le pendici dell’Etna per portarci sui Monti Nebrodi, catena appartenente all’Appennino Siculo

giorno 2
Parco dei Monti Nebrodi
Lauta colazione nell’agriturismo in cui alloggeremo per prepararci al meglio al trekking ad anello che ci porterà ad osservare due laghi montani, tra cui il più elevato di Sicilia e a raggiungere Monte Soro, quota più alta della catena. Non sarà difficile riuscire anche ad osservare l’arcipelago delle Eolie.
Lunghezza: 17 km; Dislivello max 269m; -566m

giorno 3
Parco dell’Etna e sito Unesco Monte Etna
Oggi dopo aver salutato i Nebrodi ci aspetta il primo dei drastici cambi di contesto previsti dal viaggio, attraverso un’escursione spettacolare nel versante nord del Parco dell’Etna, caratterizzata da innumerevoli elementi in cui il vulcano attivo più alto d’Europa si manifesta: conetti avventizi, boschi di pino nero e faggio, grotte di scorrimento lavico, formazioni laviche che paiono delle vere e proprie sculture. Pertanto da Piano Provenzana, passeremo da Monte Nero, Sciara del Follone, Grotta dei Lamponi, Grotta delle Palombe, per finire a valle nella Pineta Ragabo, esattamente dove si trova il nostro alberghetto.
Lunghezza: 14 km; Dislivello max 150m; -550m

giorno 4
R.N.O. Pantalica e sito Unesco Necropoli Rupestri di Pantalica
L’altopiano ibleo è un tavolato calcareo percorso da infiniti corsi d’acqua che hanno creato altrettanti canyon. Tra questi due dei più significativi sono quelli scavati dai due fiumi che circondano quasi del tutto il sito Unesco di Pantalica. Il primo dei due giorni di trekking qui proposti partirà dal bosco di querce di Giarranauti per poi sprofondare nella valle del Torrente Calcinara con le sue acque verde smeraldo, in cui non potremo resistere alla tentazione di immergerci, mentre la necropoli rupestre preistorica Nord si staglierà sopra di noi. L’itinerario proseguirà passando da un villaggio rupestre e dal famoso “Anàktoron” conosciuto anche come Palazzo del Principe, risalente al XIII a.C. per concludersi nell’istmo della Sella di Filiporto.
Dopo un giorno di cammino il ritorno in agriturismo sarà cosa gradita anche per la cena a base di specialità iblee, condite dal calore di Salvo, proprietario della struttura.
Lunghezza: 11 km; Dislivello max 315m; -158m

giorno 5
R.N.O. Plemmirio
Nel quinto giorno di viaggio sarà il turno di Siracusa. Al mattino ci perderemo tra le viuzze di Ortigia in cui tra un souvenir e una specialità street-food avremo modo di visitare le testimonianze architettoniche più rilevanti del periodo greco. Di pomeriggio ci sposteremo al Plemmirio, penisola che fronteggia l’isola di Ortigia, area marina protetta con un percorso costiero che da punta Castelluccio arriva al Faro di Capo Murro di Porco, scandito da cave di pietra di epoca greca, batterie dell’ultimo conflitto mondiale e diversi punti di accesso al mare che presentano scenari e colori magici.
Lunghezza: 8 km; Dislivello max 17m; -20m

giorno 6
Pantalica
La permanenza nello stesso agriturismo di Pantalica sarà strategica per il secondo trekking che questo sorprendente sito ci riserva e che ci condurrà da un fiume all’atro (Calcinara e Anapo), permettendoci di apprezzare appieno il contesto carsico attraverso le paleorisorgenze di Grotta dei Pipistrelli e Grotta Trovata, ma anche grazie alla Necropoli Nord, la piu vasta necropoli rupestre del mediterraneo e al tracciato di un antico percorso ferroviario che ci farà seguire il corso dell’Anapo, fiume più importante degli iblei.
Lunghezza: 8 km; Dislivello max 92m; -198m

giorno 7
Vendicari
Impossibile concludere questo girovagare tra tutti i possibili scenari dell’est siciliano senza la celebrazione del santuario naturalistico del sud-est. Vendicari, posta ad una latitudine più a sud di Tunisi, famosa per le aree umide e l’oasi avifaunistica, si manifesterà anche attraverso elementi di valore archeologico e storico di tutto rilievo, come la necropoli della Cittadella, le vasche greche di lavorazione del pesce e la tonnara con la cosidetta Torre Sveva. Il sentiero costiero ci consentirà di raggiungere le splendide spiagge di Calamosche e Marianelli, nelle cui acque perennemente cristalline ci ristoreremo dalle fatiche e dal calore dell’estremo sud d’Italia.
Lunghezza: 12 km; Dislivello max 22m

giorno 8
Partenza
Terminata la colazione il gruppo si saluterà per far ritorno ai luoghi di provenienza… sempre che si riesca a evitare di prolungare il soggiorno in Sicilia.

Quota individuale per accompagnamento guidato in ogni fase del trekking, alloggio (agriturismo e minihotel, pensione completa in tutte le strutture con sacco-lunch a pranzo, tutti i transfer (minibus al seguito), assicurazione medico bagagli: € 910,00
Direzione tecnica: Strabilia Viaggi
Guida Escursionistica (AIGAE) dotata di assicurazione RCT: Luca Di Giacomo (guida locale)
Periodo: 29/09/2022 – 03/10/2022
Numero minimo partecipanti: 11
Numero massimo partecipanti: 18

Periodo: 29/09/2022 - 06/10/2022

Numero massimo partecipanti: 18

Posti Disponibili: 18



Prenotazione