Domenica scorsa: solo un tuffo tra i fiori?

Domenica scorsa: solo un tuffo tra i fiori?

Respiro una piacevole sensazione ripensando alla passeggiata di domenica scorsa. Ma devo dire che questo piacere deriva solo in minima parte dalla famosa e spettacolare fioritura di Castelluccio di Norcia, che invece era posta come attrattiva principale dell’escursione. La risalita della Valle Canatra, all’ombra degli antichissimi faggi ed ancora ricchissima di fiori solitamente presenti soltanto fino a metà giugno; i panorami straordinari dal crinale tra Monte Patino e Castelluccio; i cavalli allo stato brado; gli incontri lungo il sentiero. Ma anche la lunga traversata dell’antica stradina sul Pian Grande, tra prati fioriti e campi falciati pieni di enormi rotoloni di fieno. Senza dubbio, però, come al solito, se di un’escursione rimane un così bel ricordo, il motivo principale  è la simpatia, la discrezione e la gioia di condividere l’avventura dei compagni d’escursione. Per questo vi ringrazio e mi aguro di riavervi presto come compagni d’escursione.

Grazie a tutti per le foto che mi avete inviato.

Francesco

5 Comments

  1. Con Francesco è sempre un piacere girare per i Sibillini.
    Già il Parco è bello di suo ma con l’esperienza e la sapienza di Francesco le passeggiate si arricchiscono di particolari ed emozioni che da soli non sempre si avrebbero.
    Il Parco dei Sibillini resta comunque una perla nel centro Italia, un patrimonio inestimabile dove si può unire natura e cultura.
    Visitatelo
    Alessandra

  2. escursione molto bella perchè attraverso luoghi “inconsueti” mostra visioni davvero notevoli della piana di Castelluccio, di Norcia e del Vettore. Il percorso non è faticoso ed è molto vario, con degli incontri magici con i faggi che ci hanno accompagnato nella salita ed i cavalli che ci aspettavano sul crinale

  3. Grazie ancora Francesco per la bella passeggiata, domenica eravamo proprio un bel gruppo! Altre ad esserci divertiti molto abbiamo conosciuto meglio questo splendido territorio.
    Spero di riuscire presto ad organizzare un altra uscita insieme.
    Ciao
    Marco

  4. La margherita è il fiore delicato della purezza da sempre apprezzato per la bellezza della la sua apparente semplice fattezza, camminare a Castelluccio è stato come… respirare margherite bianche

  5. Percorso tranquillo e non faticoso, siamo riusciti a respirare e a cogliere tutta l’essenza della natura, grazie all’esperienza e competenza di Francesco.
    Grazie, Francesco, per la passeggiata di domenica

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>